copywriter-napoli

Leggo spesso in giro, sul web, di come diventare un copywriter, perché diventare un copywriter e cosa fa un copywriter. Ho la netta sensazione che sia un modo per idolatrare questa figura, come se fosse il nuovo lavoro che tutti “possono davvero fare, facilmente” .

Vi assicuro che per diventare un copywriter non è solo necessario comporre frasi corrette dal punto di vista grammaticale, ma bisogna soprattutto avere una grande spinta di passione che vi porta a restare davanti al pc per ore alla ricerca di quelle parole che meglio possono riassumere il vostro pensiero in quel momento.

Procediamo per gradi e poniamoci delle domande, che secondo me devono essere fatte per comprendere questa figura mitologica del “mezzo computer, mezzo social e mezzo umano”, chi realmente sia.

Copywriter: chi è?

 

Il copywriter è letteralmente colui che scrive contenuti, ora che siano pubblicitari o che siano indirizzati esclusivamente per il web, non ha importanza.
Solitamente però si usa fare una distinzione tra un copywriter ed un SEO copywriter. Il primo si occupa di redigere contenuti in ottica di marketing e come abbiamo già detto può anche, semplicemente, riguardare l’analogico.

Il secondo, invece, ha competenze un po’ più specifiche in quanto scrive per la rete, e benché non appartenga assolutamente al mondo SEO – ambito altamente tecnico informatico – è un conoscitore delle dinamiche della materia.

Come si diventa copywriter

Altra domandona da un milione di dollari. Come si diventa Ingegneri aerospaziali? Scommetto che conoscete la risposta alla perfezione. Si studia! Esattamente come per gli altri mestieri anche il copywriter deve studiare, aggiornarsi e partecipare alle conferenze di settore, sempre!
Scegliete 10 o 15 blog di influencer – coloro che in rete contano – e cominciate a seguirli come se fossero la vostra nuova religione mattutina.

Ogni giorno un copywriter si alza, apre Facebook e segue i suoi “miti della rete” poi, non contento, si aggiorna su tutte le novità di settore leggendo articoli dai suoi blog preferiti e la sera fa la stessa cosa. Un aspetto che molti sottovalutano è che il copywriter, spesse volte, è anche un conoscitore dei Social.
Non li ama, ma li studia con dedizione perché gli possono ritornare molto utili e li usa con parsimonia, perché sa che un post sbagliato e non studiato, costituisce la fine della sua web reputation!

Riassumendo: studiate, aggiornatevi, seguite corsi e fatevi una lista di blogger che volete stalkerare.

Perché diventare copywriter?

Esattamente, perché cavolo volete diventare dei copywriter? Non è mica una professione che vi farà diventare milionari? Certo più siete bravi, più diventare influencer sui social, grazie alla vostra community e più ci sarà possibilità di guadagnare. Ma siete veramente pronti a diventare copywriter?

Ora che avete capito come si diventa copywriter – immagino avete letto la prima parte del poema – sarete coscienti che voler svolgere questo mestiere, vuol dire, restare per ore isolati davanti al PC anche di Sabato e di Domenica.

I clienti saranno i vostri stalker, il vostro blog sarà il vostro bambino urlante che ha bisogno della pappa e di essere cambiato ogni giorno. Siete coscienti di tutto questo?
Se veramente volete diventare un copywriter, beh non fatelo!

Perché ti serve un copywriter

Certo che ti serve un copywriter. Sei un’azienda e vuoi fare del marketing online? Sei un privato e vuoi creare la tua pagina professionale social? Sei un professionista del tuo settore e vuoi creare un blog? E cavolo, si ti serve un copywriter!

Sai perché devi avvalerti di questa figura, così come devi avvalerti di un bravo programmatore e di un web designer? Semplice, per creare il tuo business online vincente!
La figura mitologica “mezzo pc, mezzo social e mezzo uomo” sa come fare in modo che tu in rete diventi un vero asso quindi, si, devi ottenere la collaborazione dell’essere sociopatico per eccellenza e devi anche farlo velocemente!

Come trovare un copywriter

Nella vita di tutti i giorni riconoscerete un copywriter da alcuni semplici sintomi estetici e psicologici.
Un copywriter ha delle occhiaia profondissime, la pelle bianca latte anche ad agosto – a meno che non ami lavorare sotto il sole cocente in spiaggia – e ha sempre l’aria di chi deve ricontrollare ogni cosa che ha fatto, per assicurarsi che sia stata portata a termine come lui desidera.

Solitamente è quel soggetto che, quando parlate, analizza ogni vostra singola parola e cerca di trovare l’errore.
Se siete in presenza di questo animale mitologico, scappate a meno che non vi serva per lavoro. In quel caso approcciate con calma, niente mosse avventate!

Come trovare un copywriter in rete? Semplice, scrivete copywriter sul motore di ricerca più presuntuoso al mondo – Google che sa sempre tutto – e vi usciranno 10000 blog.

Come individuate un copywriter valido? Semplice, leggete il suo blog. Se il suo modo di fare business su se stesso vi piace è il l