content marketing anna ventrella webcopywriter

Fai comunicazione online o vorresti farla? 3 osservazioni per te

Posted: 1 Giugno 2020 by AnnaVentrella

Questi 3 mesi di emergenza sanitaria sono stati duri per tutti noi; ci hanno costretto a rivedere completamente le nostre vite e le nostre priorità. 

Per alcuni business questo ha significato subire un pit stop davvero feroce, perdendo infatti una grossa fetta del loro fatturato. 

Di sicuro, se sei tra queste, avrai pensato che dopo 3 mesi di chiusura fosse un attimo il caso di rivedere il tuo posizionamento di mercato. Hai letto, ti sei informato e hai ascoltato centinaia di webinar in materia. probabilmente.

Il mio articolo di oggi, riferito anche al video che potrai vedere sul mio profilo facebook, ha l’obiettivo semplicemente di farti osservare la tua situazione da un altro punto di vista. 

Hai pensato di domandare al tuo target di cosa ha bisogno? Ti sei posto il problema di comprendere quali sono le sue esigenze ora? 

E già, sembra una soluzione scontata, ma non lo è affatto. 

Poniamo il caso che vendi un prodotto o servizio che aveva senso di esistere soltanto in tempi “normali”, quando il potere di acquisto del tuo potenziale cliente era sicuramente più alto di quello attuale, e ora invece sai che nessuno lo acquisterà: sono tutti a casa e non ne hanno bisogno. 

Beh, cosa fai in questo caso?

Pensare di sconvolgere completamente il tuo brand positioning, forse, non è la soluzione migliore. E sai perché?

Ora magari il tuo target non ha bisogno di te o del tuo servizio, ma un domani potrebbe di nuovo volersi riferire a te, anche perché tu eri stato bravissimo a fidelizzarlo. La spiacevole situazione che potrebbe venirsi a creare è che il tuo potenziale cliente, non riconoscendoti più e sentendosi abbandonato da te, va dal tuo competitor. 

Alternativa: non è meglio quindi, ora, ascoltare le esigenze del tuo target e magari creare un sotto brand del tuo principale? Magari diversificando il tuo business?

Potrebbe essere una soluzione e potrebbe aiutarti a recuperare fatturato. Ma, per conoscere ciò di cui ha bisogno il tuo target devi ascoltarlo.

Come puoi farlo?

Utilizza il potere della rete e comunica con il tuo pubblico, tramite:

  • Interviste via mail, mirate a conoscere le sue esigenze attuali; 
  • Interviste telefoniche, magari più approfondite, dove inizia anche a parlare di possibili soluzioni, previo concordato appuntamento;
  • Studio del tuo pubblico sui social, se magari hai una tua community.

La seconda parte del mio video, sebbene sembri sconnessa alla prima, in realtà non lo é poiché parla di “prodotto di content marketing”, lo stesso che tu potresti fornire al tuo cliente e anche prospect, per:

  • Informarlo;
  • Intrattenerlo;
  • Mantenere il filo della comunicazione ben saldo.

Un prodotto di content marketing, come abbiamo già visto altre volte, può essere anche composto da più contenuti, come ad esempio:

  • Ebook;
  • Video;
  • Podcast.

In questo modo potresti raccogliere le esigenze di tutti, andando ad offrire un insieme di prodotti di content marketing che approfondiscono gli argomenti anche a seconda del mezzo che viene utilizzato di più. 

Ho preso ad esempio la trasmissione televisiva X Style, che va in onda il martedì su Canale 5, in seconda serata, perché è proprio un chiaro esempio del “prodotto di content marketing per eccellenza”. 

In questa trasmissione trovi svariati argomenti, connessi da un filo comune che è quello di una comunicazione efficace, perché:

  • Diretta
  • Immediata
  • Semplice
  • Coinvolgente

Ed è esattamente la ricetta perfetta per creare anche il tuo di prodotto di content marketing. Ti consiglio di vedere questa trasmissione per comprendere ciò che ti ho appena spiegato e anche perché è davvero molto interessante. 

Un ultima parte del mio video, riguarda il modo in cui tratti le titubanze e i dubbi del cliente. 

La maggior parte delle vendite, per esempio, non va a buon fine perché si utilizza molto l’aggressività con il cliente. Non lo si ascolta, non si cerca di comprendere quale dubbio attanaglia la sua mente e si va dritti per la propria strada, spesse volte perdendolo così.

Il consiglio è sempre quello di prenderti una buona parte del tuo tempo per ascoltarlo, comprendere le sue titubanze e cercare di ricavare dalle sue risposte, le tue soluzioni. 

In sostanza, in questo articolo e nel video ti ho detto che: 

  • È bene ascoltare il proprio target e comprendere ciò di cui ha bisogno e abbiamo moltissimi strumenti per farlo, come le mail;
  • Crea un tuo prodotto di content marketing, con un ebook, un video e delle registrazioni, magari aprendo un tuo canale telegram. 

Questi argomenti come vedi sono interconessi tra loro e anche questo è content marketing, perché quest’ultimo – come affermò una volta una persona a me cara, molto saggia – è ovunque. 

Basta saper osservare.