Il Killer di anime

Posted: 15 Dicembre 2021 by AnnaVentrella

Il Killer di anime può essere chiunque oggi.

È un animale silenzioso, che si traveste bene e che mima, alla perfezione, le mosse ideali delle convenzioni sociali vincenti. 

Si è parlato del tema della violenza sulle donne negli anni e di come combatterla. Ho sempre letto molto in proposito, ma non ho mai espresso opinioni o pareri in merito. Lo so che sono fuori trend ora, perché non va di moda.

Proprio per questo lo faccio. 

So che chi leggerà, condividerà e commenterà questo breve post, lo farà perché sarà davvero interessato al mio pensiero. 

Partiamo dal presupposto che la violenza non ha sesso secondo me, né tempo, né vestito. Il più delle volte purtroppo è fisica e visibile, ma ci sono volte in cui è trasparente, manipolatoria e si insinua velenosamente. 

Il killer di anime è colui che opera il secondo tipo e che si aggira furbamente nella vita delle persone. 

Ti ferisce una sola volta veramente, ma la sua abilità sta nel lasciare la tua ferita aperta dando dei piccoli colpetti ogni tanto, facendo in modo che non si rimargini mai, così che tu non possa mai davvero guarire e quindi sentirti bene. 

Il Killer di anime è abile. Sa come renderti inoffensivo. Purtroppo è pieno di persone così in giro, in questo malato mondo di egoisti, egocentrici e narcisisti. 

Il Killer di anime è chiunque operi su di te un continuo “deprezzamento” del tuo essere. 

Chiunque non sappia guardarti negli occhi per cogliere la tua essenza e ritenersi fortunato di averla potuta vedere. 

Chiunque ti lasci solo nella tempesta, perché tanto tu “sei forte”. 

Chiunque non apprezzi la tua gentilezza, disponibilità, il tuo amore, la tua presenza, il tuo tempo. 

Il Killer di anime ti ferisce nel profondo, attende che tu possa cadere, per passare sul tuo corpo “a passo alto”, così che non si infanghi per la sua prossima vittima. 

Subdolo, di anima vuota e senza alcun rispetto per la bellezza che c’è nel mondo e che ogni giorno ti regala l’universo. 

Se hai accanto una persona così, apri gli occhi, perché forse ti sta manipolando da un po’ e tu non lo vedi. 

Nessuna persona al mondo merita di essere imprigionata in un’anima triste. Non dovresti mai permetterlo. 

Dedicato a tutte quelle persone che ogni giorno combattono per evitare individui così. 

Questo pezzo l’ho scritto, in realtà, almeno due anni e mezzo fa. Non l’ho mai condiviso con nessuno e non so se qualcuno lo leggerà per davvero, ma mi piace pensare che questo mio scritto possa aiutare qualcuno a liberarsi del proprio killer dell’anima.

La verità è che oggi è diventato difficile proteggersi dalle falsità e dalle cattiverie di questo mondo, poiché tutti celano molto bene la loro natura.

Per questo credo che chiunque possa aiutare gli altri lasciando un proprio messaggio e condividendo la sua visione o la sua esperienza, debba farlo.

Il Killer di anime è solo un pensiero scritto, nato da un duro periodo di mia sofferenza interiore, in qui ho riassunto tutta in una botta la mia tristezza di quel tempo.

Oggi sono più forte, oggi sono più in grado di riconoscere il Killer di anime e mi difendo.

La verità è che per diventare bravi a difendersi, bisogna passare necessariamente per il dolore. Non ci sono strade alternative.

Ma c’è un grande aspetto positivo: una volta che ti sei conosciuto veramente nella sofferenza, puoi riconoscerti nella pura gioia.

Un abbraccio mio caro lettore 🙂