stile-di-vita-sano

Hai presente il concetto di “stile di vita sano” al quale tutti aspiriamo, ma che nessuno riesce veramente mai a fare perché è troppo impegnato a conquistare il mondo? Beh, ecco esattamente.

Sto parlando di quello stile di vita in cui ti svegli la mattina e prima di fare qualsiasi cosa compete il tuo lavoro – nel mio caso restare seduta per quasi 10 ore davanti ad un PC – decidi di andare a correre, o camminare o semplicemente fare l’attività fisica che preferisci.

Stila di vita sano: in cosa consiste e perché è davvero utile al mio lavoro

Uno stile di vita sano consiste in poche e semplice regole che però andrebbero rispettate, religiosamente. Vediamo quelle che io cerco, disperatamente, di tenere a mente ogni giorno.

stile-di-vita-sano

  1. Fare una buona colazione – dolce o salato non è importante, basta che sia in linea con il vostro consumo quotidiano di calorie.  
  2. Non esagerare con il caffè – non più di 2 caffè al giorno per me
  3. Decidere di camminare almeno 30 minuti al giorno. Se non ti piace camminare o sei pigri, allora iscriviti in palestra – il fatto stesso di pagare un abbonamento mensile o trimestrale, ti costringerà a dedicare parte del tuo tempo libero ad almeno 4 ore di attività fisica a settimana.
  4. Fai degli spuntini regolari. La tua giornata deve essere scandita da almeno 5 pasti quotidiani. Personalmente, durante la giornata, cammino con una borsetta che contiene una barretta ai cereali da consumare a metà mattinata, il pranzo, e uno spuntino da fare nel corso del pomeriggio. Mai e poi mai arrivare ai pasti principali con la fame, mai! Rischi di mangiare anche il tavolo che hai davanti, e sicuramente lo smaltirai.
  5. Dedica almeno un 10 minuti quotidiani a prendere il sole. E’ risaputo che esporsi ai raggi solari fa bene all’umore, aumenta la produzione di serotonina (per intenderci si tratta di quel neurotrasmettitore che vi fa sentire Pollon nel tempio degli Dei, seppur solo per qualche ora). Mi raccomando la protezione, i raggi solari al giorno d’oggi, fanno grandissimi danni alla pelle.

Queste semplici 5 regole, se rispettate ogni giorno, migliorano il proprio stato mentale e fisico. Per quanto mi riguarda passo davvero molte ore chiusa in una stanza davanti al PC (abitudine che presto cambierò poiché aspiro a lavorare seduta in una capanna, su di una spiaggia, con accanto un bel cocktail fruttato), e porre queste piccole attenzioni al mio corpo mi rende molto più in grado di essere creativa e produttiva.

Stile di vita sano e scrittura? Sì, ma come?

Allora abbiamo detto sopra che mantenere uno stile di vita sano migliora le performance lavorative, un po’ di chiunque in realtà, ma nel mio caso è particolarmente utile.
La domanda principale è perché ho deciso di dedicare la mia vita alla scrittura, seppur stiamo parlando di scrittura per il web, e non quindi di scrivere romanzi che cambieranno la vita di qualcuno, ho scelto il lavoro che più si adattava al mio modo di essere.

Tendenzialmente amo definirmi leggermente sociopatica: sono un essere socievole se la situazione lo richiede, ma scelgo molto attentamente a chi rivolgermi o con chi confidarmi.
Riesco a sostenere ritmi di vita sociali ma, allo stesso tempo, affermo sempre che la mia maggiore e migliore forma di espressione è la scrittura.

Scrivere è liberatorio, scrivere per me vuol dire viaggiare con la mente. Ho avuto la fortuna di farla diventare il mio lavoro poiché ho compreso le potenzialità di questo settore, e oggi sto cercando di farmi strada.
Allo stesso tempo sono un’amante dello sport; ogni volta che posso, cammino e dedico alla mia mente ed al mio corpo delle ore per sfogare lo stress accumulato durante il giorno.

 

Sapete che camminare fa bene alla scrittura?

Secondo la mia esperienza camminare, con magari della buona musica nelle cuffie, ti dà modo di trarre maggiore ispirazione dal mondo circostante.
Diciamoci la verità, a volte il nostro lavoro diventa ridondante ed è necessario produrre qualcosa che non sia già stato scritto dai mostri sacri del web. La stessa ispirazione per questo poema, mi è venuta camminando. Cito un testo che ho trovato in un ostello lungo il cammino di Santiago,  apparteneva ad un vecchio pellegrino. Era posto su di un tavolo come cimelio del percorso che noi tutti stavamo facendo.

“Camminare ti dà la possibilità di viaggiare dentro te stesso,

puoi esplorare i confini del tuo mondo interiore e capirne meglio il senso”.

Camminare fa bene al mio lavoro, perché torno più felice a casa e soprattutto colma di nuove ispirazioni. Le persone che incontro sono un’ispirazione, amo sedermi in silenzio al sole e osservare quello che c’è intorno a me.

Diciamo che uno stile di vita sano è una risorsa fondamentale per chi fa un lavoro creativo. Il mondo è pieno di stimoli nuovi, perché non raccontarli ?!