creare contenuti efficaci

Creare contenuti efficaci: 7 motivi del perché Fabio Volo ci ha saputo fare

Posted: 26 Novembre 2018 by AnnaVentrella

Dare ai tuoi lettori ciò che vogliono.

Questo dovrebbe essere lo scopo di un buon contenuto, scritto con criterio e con un obiettivo da raggiungere. Quando parliamo di contenuti, sembra sempre che la loro esistenza riguardi solo il web marketing ma i contenuti sono ovunque. Possiamo imparare sui contenuti molto più di quanto non crediamo: dobbiamo solo osservare quello che abbiamo intorno a noi.

Sembra una frase molto fatta la mia, ma in realtà è molto vera e confutabile. Se vogliamo capire veramente come arrivare al nostro pubblico, dobbiamo guardare più film, ascoltare più musica, ma soprattutto stare più a contatto con le persone.

In questo articolo ti parlerò dei 7 modi per creare contenuti efficaci. Per dedurli mi sono ispirata alla serie TV Untraditional di Fabio Volo

  1. Dai al tuo pubblico quello che si aspetta; 
  2. Crea l’esperienza di acquisto; 
  3. Un contenuto deve essere credibile; 
  4. Niente ambiguità nel tuo modo di comunicare; 
  5. Cavalca l’onda del cambiamento;
  6. Adatta il tuo contenuto agli obiettivi che vuoi raggiungere;
  7. Parla al tuo pubblico come lui si aspetta da te, rompendo gli schemi della formalità.

La regola fondamentale per saper scrivere bene, oltre che una beata propensione che non si impara da nessuna parte, è leggere tanto. Non sono una di quelle che divora romanzi su romanzi, poesie, libri di storia, libri filosofia etc. Leggo molto, questo sì, ma principalmente mi concentro su libri del mio settore, ovvero il web marketing. I romanzi, specie quelli d’amore non mi sono mai piaciuti troppo, preferisco le storie reali, quelle che ti narrano davvero qualcosa, quelle che non hanno il classico happy ending, che per dire la verità è “happy” solo nella finzione.

La realtà è fatta di molto altro e spesse volte le parole che ne sono protagoniste, sono anche troppo urlate per i miei gusti.

Sul rapporto tra realtà e finzione e sul concetto di dare al nostro pubblico esattamente ciò che vuole, baserò la mia analisi di oggi. Ho deciso che il protagonista della mia analisi, doveva essere uno che ci ha sempre capito tutto del suo pubblico. Un personaggio della TV, che del suo personal branding ne ha fatto un case study.

Oggi voglio parlare di Fabio Volo e della sua serie tv o sitcom o web series: Untraditional. Non saprei nemmeno quale di queste tre è la definizione giusta, perché ho letto molte recensioni, ascoltato molte interviste e forse nessuno ancora ha capito come classificarla. Originariamente doveva essere una web series, poi, stesso lui ha pensato che i tempi del web non si adattassero al contesto narrativo, così l’ha lanciata in TV.

Per me è una serie tv, ma semplicemente perché ho iniziato a vederla su Sky. Poi, dato che mi aveva incuriosito, non poco, ho deciso che dovevo vederla fin dal primo episodio e così sono andata su Youtube e sorpresa delle sorprese, ho trovato tutta la prima serie. Quindi potrei dire che è anche una Web Series. Puoi vederla tranquillamente, senza che nessuno rompa le scatole sul fatto che ti devi iscrivere a qualche sito o scaricarla da qualche parte.

Lì, ho pensato che Fabio Volo fosse davvero un genio, un gran conoscitore del suo pubblico e un avanguardista rispetto al canonico modo di fare televisione.

Svelo subito che, sebbene i libri di Fabio Volo siano tra i più letti e acquistati, io ho avuto modo di leggere qualcosa di suo prettamente sul web. Ho un mio progetto dove racconto l’amore, il sesso e tutto ciò che ne deriva in bene e in male; mi sono capitate spesso le frasi scritte da Volo sull’amore e sui rapporti, quando cercavo citazioni o parti di testo dedicate a questo tema . Cavolo se vanno dritte al punto e adesso comprendo perché sono in tanti a leggere i suoi libri. Una buona fetta di pubblico li definisce banali, io credo che siano esattamente le frasi che ogni donna o uomo innamorato o deluso/a da una storia d’amore, vuole sentire.

7 motivi del perché Fabio Volo ha capito tutto del suo pubblico

In questo caso stiamo parlando di un personaggio pubblico che è già di per sé noto, quindi diciamo che la sua fama vive di luce riflessa, dopo anni e anni di TV, libri, film e radio. Lui, il suo personal branding se l’è creato da tempo. Chiaramente se adattiamo il discorso ad un imprenditore, quest’ultimo dovrebbe già aver fatto un solido percorso di personal Branding. Sappiamo benissimo che quest’ultimo, oggi, rappresenta un aspetto importantissimo per chi lavora nel marketing online. Se poi, questo importante dettaglio si lega ad una comunicazione efficace, allora fai Bingo.

Dai al tuo pubblico quello che si aspetta 

Eccoci quindi al primo concetto fondamentale del creare contenuti efficaci

Devi dare al tuo pubblico, dopo averlo attentamente selezionato, esattamente ciò che vuole.

Lui ha capito il suo pubblico fino in fondo. Ha smesso di interpretare il lato di sé stesso “tombeur de femmes” figo e provocatorio e ha messo sul palco un lato di sé emotivo. Ragazzi, non smetterò mai di dirlo e lo ripeterò per sempre:

Le emozioni vendono.

Tutti quelli che fanno marketing pensano che la persuasione e la profonda conoscenza degli interessi del loro target siano le armi vincenti per convincere donne e uomini a “comprare”, perché è di questo che si tratta sempre. Siamo tutti continuamente sottoposti alla legge della domanda e dell’offerta, in ogni momento della nostra esistenza. Secondo me, oggi, ciò che maggiormente aiuta a vendere sono le emozioni. Le persone non vogliono il prodotto, ma quello che proveranno usandolo.

Crea l’esperienza di acquisto 

Secondo concetto fondamentale di un contenuto efficace: bisogna creare l’esperienza dell’acquisto. Bisogna far provare il gusto del dolce, per fare un esempio, prima ancora che quest’ultimo venga comprato e assaporato.

Fabio Volo è l’esempio di chi ha capito tutto del suo pubblico, ma soprattutto ha compreso che parlare con il cuore fosse, l’arma migliore, quella che fa vincere. Ho iniziato a guardare la sua serie TV, che già dal nome dice tutto: “Untraditional”, non perché ci fosse il bello di turno che si innamora della ragazza un po’ sfigata e insieme vivono una storia stupefacente, ma perché mi dava l’idea di poter vedere un altro aspetto dell’attore, scrittore e show man. Percettivamente è credibile. Io non sono una fan di Fabio Volo, ma quelli che lo sono, avranno avuto la sensazione di entrare nella vita del loro idolo. Questo punto è quello che rende il prodotto “succoso, desiderato, delizioso”.

Un contenuto deve essere credibile

Questo ragionamento ci porta al terzo punto di un contenuto efficace: deve essere credibile. Un contenuto, di qualsiasi tipo esso sia (scrittura, video, immagini, podcast) deve essere tangibile, veritiero. Deve parlare direttamente al suo pubblico. 

Quando guardo un film d’amore, lo faccio perché voglio sognare e sono consapevole che a me non accadrà mai, ma scelgo di sognare, perché è bello abbandonarsi alla fantasia ogni tanto.

Fabio Volo mi ha colpito subito. Una sceneggiatura chiara, lineare, pulita ma soprattutto reale. Certo, il concetto di realtà è sempre relativo, poiché c’è una telecamera e degli attori, ma in questo caso seguire ogni puntata della serie è rilassante, piacevole e soprattutto fa ridere.

Spiego molto brevemente di cosa si tratta. Untraditional è una serie TV dove il protagonista è lo stesso Fabio Volo che parla dei suoi sogni, della sua vita familiare, del suo lavoro e di una ex fidanzata un po’ pazza. Questo nella prima serie in particolare.

Queste che ho appena citato sono le 4 storie orizzontali, ovvero che si sviluppano lungo tutti i 9 episodi di 40 minuti. Ogni episodio nasce e si conclude in sé stesso, non è un continuo del successivo se non orizzontalmente. Un po’ come fanno oggi i cartoni animati, che sono molto diversi da quelli degli anni ‘90; abbiamo dovuto aspettare parecchio, prima di scoprire chi fosse Lady Oscar. Oggi, invece, i contenuti dei cartoni animati sono storie che si sviluppano e poi si concludono da sole.

Niente ambiguità nel tuo modo di comunicare

Lo stesso accade in questa serie. Il quarto punto per creare contenuti efficaci: la sostanza. Niente supercazzole ambigue. C’è una storia, c’è un protagonista, c’è un fatto che accade, delle conseguenze e una fine.

Tutto questo va completamente al di fuori delle classiche regole della serialità. Per questo la serie ha avuto, forse, un po’ di difficoltà ad essere lanciata sulle reti canoniche. Da spettatori, siamo sempre stati abituati a seguire una serie perché vogliamo sapere come va a finire. In questo caso, ogni episodio ha una fine, ma probabilmente è anche il primo segno di un pubblico che cambia. Nel content marketing, sebbene in alcuni casi utilizzare la scrittura creativa rappresenti una marcia in più, creare contenuti che vanno dritti al punto, senza fronzoli, dovrebbe essere lo scopo di una comunicazione fatta bene.

Cavalca l’onda del cambiamento

Eccoci al quinto punto di un contenuto efficace: saper cavalcare l’onda. I contenuti sono in continuo cambiamento. Oggi per esempio, i contenuti video e podcast rappresentano il nuovo trend del content marketing e tutti si stanno adattando. Personalmente dovrei avere più tempo a mia disposizione per fare anche video fatti bene e podcast interessanti. Di sicuro a breve mi cimenterò anche io, anche se sono di una timidezza spaventosa. 

Fabio Volo ha compreso che le modalità di fruizione sono cambiate e oggi il pubblico vuole tutto e subito. Così lui ha fatto la sua mossa. Vincente? Perdente? Non sono nessuno per dirlo, ma la trovo molto avanguardista per il settore in cui lui lavora.

L’aspetto interessante dal punto di vista delle scelte di produzione, è che Fabio Volo è lui stesso produttore esecutivo della serie. Il produttore esecutivo è colui che dice, per esempio, se si può usare quella location costosa oppure no. In pratica è colui che fa in modo che i soldi vengano usati senza sforare il budget per il film.

Questa scelta gli ha permesso di adattare la sua stessa sceneggiatura in base alle necessità. Se una scena doveva essere girata in una location costosa, e lui si rendeva conto che si sforava con il budget, allora quest’ultima veniva cambiata.

Adatta il tuo contenuto agli obiettivi che vuoi raggiungere

Questo ci porta al sesto punto di un contenuto efficace: adattabilità. I contenuti si devono adattare agli obiettivi da raggiungere, non devono parlare di altro per arrivare al punto.

Altro aspetto interessante, più che altro dal punto delle scelte registiche, è che tutti gli attori interpretano se stessi. Ci sono diversi camei, ovvero delle breve apparizioni di personaggi del mondo della musica, del cinema e dello show business famosi, che danno quel gusto in più di realtà.

Un altro dettaglio molto innovativo è che non c’è un vero e proprio copione, seguito alla lettera. Fabio Volo ha scritto un personaggio nel personaggio, basandosi sul carattere reale di quest’ultimo. Personalmente, come poi mi accade sempre, il ruolo che mi piace di più è proprio quello del manager, ovvero il più esuberante e provocatorio di tutti. A mio avviso c’è qualcosa di molto vicino alla realtà.

Parla al tuo pubblico come lui si aspetta da te, rompendo gli schemi della formalità

Eccoci al settimo e ultimo punto di un contenuto efficace: saper rompere gli schemi, andare oltre l’aspetto formale e ingessato, creare dei contenuti che siano vicini al modo di parlare, pensare e agire delle persone. Una volta che hai individuato il tuo pubblico devi parlare come lui si aspetta da te. Da qui il famoso tono di comunicazione, da adottare con il proprio target. 

Certo, Untraditional è un prodotto televisivo estremamente verticale, in quanto parla di Fabio Volo. Questo è anche un rischio, poiché se non ti piace lui, non guardi la serie. Personalmente non ho una predilezione per il personaggio, ma ammiro molto la sua capacità di comunicare con il suo target, molto ben profilato e molto ben studiato.

Questo è quello che ogni imprenditore dovrebbe fare con il proprio pubblico, ovvero dovrebbe imparare a comunicare come quest’ultimo si aspetta. Niente di più, niente di meno.

Chiarezza, semplicità e capacità di comunicare: queste sono le chiavi del successo online.